Quando uno spot merita l’applauso, è giusto concederlo. E infatti il nuovo spot Audi “The Comeback” (“Il ritorno”) è diventato subito un fenomeno virale su Internet e sui social network, tanto da aver raccolto in meno di 24 ore dalla pubblicazione migliaia di like e condivisioni.

L’idea vincente è quella di riabilitare la figura del Tyrannosaurus Rex che da un po’ di anni ha smesso di incutere paura a grandi e piccini ed è oggetto di scherno nelle barzellette e sul web, soprattutto a causa delle sue zampe anteriori piccole e goffe.

Per questo al centro della scena c’è proprio lui, l’enorme lucertolone un po’”giù di morale”, a raccontare in prima persona agli spettatori la sofferenza causata dal fatto di essere costantemente deriso e preso in giro per la conformazione delle sue zampe, troppo corte per permettergli anche azioni molto semplici, come rifare il letto, prelevare contanti agli ATM o praticare qualsiasi sport.

Per fortuna che c’è Audi con la sua A7 Concept Jack a guida autonoma, che con la magica tecnologia Piloted Driving ha il potere di restituire al povero T. Rex non solo il sorriso ma anche il rispetto che suscitava quando era l’animale più temuto sul pianeta.
La speciale A7 è infatti il primo affascinante prototipo (e per ora unico) di Audi in grado di guidarsi da sola, permettendo al conducente di viaggiare senza dover toccare volante e pedali. Un grande progresso di cui potranno forse beneficiare anche molti “umani” con particolari disabilità, anche se la produzione in serie è ancora lontana.

Insomma, uno spot geniale, con un alto contenuto ironico che lo rende quasi irriverente, caratterizzato da un tono certamente diverso da quelli dei classici spot a cui ci ha abituato il settore auto.

Annunci