“Avoid all eye contact
do not react
this is a round up
this a low flying panic attack
red crosses on wooden doors
if she floats she burns
loose talk around tables
abandon all reason
stay in the shadows
cheer at the gallows
this is a low flying panic attack
six the song of sixpence that goes
burn the witch”

Due giorni di assenza totale dalla rete sembrano essere bastati ai Radiohead che ieri sono magicamente tornati a cinguettare prima su Instagram, con il video di un uccellino di legno in concerto, poi sul canale ufficiale di YouTube con Burn The Witch, il primo singolo del nuovo disco, di cui ancora non conosciamo il nome.
Pare che si tratti di un vecchio singolo, di cui Thom Yorke già nel 2005 aveva confermato di avere scritto i testi.

Una volta ricomparsa sui social, la band ha poi cambiato l’immagine di copertina di Twitter e Facebook, e soprattutto, Yorke e compagni sono tornati anche su Spotify, lasciando tutti i fan abituati alle loro polemiche completamente basiti.

Un’operazione di marketing un po’ controcorrente in attesa del nuovo album?

Fatto sta che il mondo si stava già interrogando sulla loro improvvisa scomparsa dalle piattaforme social e dal web, visto che anche il sito, le pagine ufficiali e persino l’account personale di Thom Yorke erano misteriosamente sparite, dopo che la band aveva spedito un flyer criptico ad alcuni fan che in passato avevano fatto acquisti sul sito. Il volantino, in bianco e nero, riportava l’immagine dell’orsetto che rappresenta il logo della band e un misterioso messaggio: “Sing the song of sixpence that goes – Burn the witch – We know where you live”.

Sarà forse il titolo del nuovo album? Comunque, se la frase ‘Sing a song of sixpence‘ è tratta da una vecchia filastrocca-ninna nanna inglese a cui si sono ispirati anche i Beatles per il testo di “Cry baby cry” dei Beatles, “Burn the witch” è il titolo di un brano dei Radiohead di tredici anni fa, lanciato ieri su YouTube.

Mah…

E la strategia sembra funzionare visto che in un’ora il video è stato visto da oltre 100 mila fan su YouTube.
Di certo non è la prima volta che i Radiohead lanciano messaggi misteriosi, ma questo acquista una valenza maggiore in vista dell’uscita del nuovo album che dovrebbe avvenire entro giugno 2016, a poca distanza dalla Notte di Valpurga, quella in cui si bruciavano le streghe. Burn The Witch, appunto.

“Sarà qualcosa di mai sentito prima”, ha dichiarato il manager Brian Message. E noi gli crediamo.

Sono forse un po’ di parte?

image

Annunci